Masterclass con Cindy Van Acker

CIE GREFFE (CH)

in scena con “Shadowpieces III- Le garçon enchanté “ domenica 20 ottobre alle ore 11:00

                         “Shadowpieces II- Tangibles “ martedi 22 ottobre alle ore 18:00

“Shadowpieces V – Création” mercoledi 23 ottobre alle ore 18:00 e sabato 26 ottobre alle ore 20:00




In queste ore avvicineremo insieme alcuni aspetti che abbiamo sperimentato nel processo di lavoro sui soli che presenteremo a T*Danse. Ad esempio, porre l’attenzione a come un suono ci percuote, che cosa scaturisce, dove fa risonanza. Osservare attivamente come possiamo ricevere la musica come ricettacolo e poi a nostra volta emetterla.



During the workshop we will approach together a few aspects experimented in the working process that lead to the creation of the solos that will be presented at T*Danse. For example, we will focus the attention on the way in which a sound strikes us, what arises from it, where it resonates. To actively observe how we can receive music, as a repository, and then emit it ourselves.




BIO

Cindy Van Acker fonda la Cie Greffe nel 2002 e ha firmato da allora circa 20 progetti, quali Anechoic, un lavoro per 53 danzatori (2014), il solo Helder (2013), le coreografie corali Zaoum (2016) e Speechless Voices (2018).
La sua carriera è segnata dalle collaborazioni con la coreografa Myriam Gourfink, lo scenografo Victor Roy, il musicista Mika Vainio e il regista Romeo Castellucci. Con la sua regia, firma la parte coreografica di numerose opere, tra le quali la più recente è Die Zauberflöte creata al De Munt a Bruxelles.
Nel 2016 viene pubblicata Magnetica, un’analisi del lavoro di Cindy Van Acker; a cura di Enrico Pitozzi, è pubblicata da Quodlibet Studio. Nella sua creazione coreografica, che combina sobrietà estetica ad un movimento minimalista, una composizione meticolosa e musica elettronica, Cindy Van Acker esamina con rigore quasi scientifico le connessioni tra il corpo e l’anima, il suono e il ritmo. Dal 2017 è Artista Associata in capo alla programmazione di ADC Ginevra.

Cindy Van Acker founds the Cie Greffe in 2002 and has signed around 20 projects, such as Anechoic a piece for 53 dancers (2014), the solo Helder (2013), the group pieces Zaoum (2016) and Speechless Voices (2018).
Her career is marked by her collaborations with the choreographer Myriam Gourfink, the scenographer Victor Roy, the musician Mika Vainio and the director Romeo Castellucci. Under his direction, she signs the choreographic part of several operas, most recently Die Zauberflöte created at De Munt in Brussels.
In 2016, Magnetica an analysis of Cindy Van Acker’s work written by Enrico Pitozzi is published by Quodlibet Studio.
Through her choreographic creation, that combines aesthetic sobriety, minimalist movement, meticulous composition and electronic music, Cindy Van Acker examines with an almost scientific thoroughness the connections between the body and the soul, sound and rhythm
Since September 2017, she became Associate Artist in charge of the programming at ADC Geneva.

 

MASTERCLASS ISCRIZIONI / SUBSCRIPTION AND INFO


Print