Melting Pot

condotto da Marco Torrice

A cavallo tra performance, spazio pedagogico e festa, Melting Pot è una pratica di danza, un luogo di incontro per sfidare le proprie capacità e scambiare esperienze, in cui danzatori e appassionati di diversi stili di danza, provenienti dai background più vari, possono entrare in dialogo e trasformare/liberare diverse forme di energia, come rabbia, gioia, frustrazione sociale...

Un dispositivo immersivo e ibrido che combina vari processi della performance: la contemplazione di uno spettacolo codificato, l’happening di danza partecipativa, la ricerca pedagogica...

Melting Pot è allo stesso tempo coreografia, pedagogia, momento di partecipazione, e riunisce danzatori professionisti e non, accademici e autodidatti.

Il lavoro è accompagnato da un dj set che avrà la funzione di facilitare lo scambio, creando una sensazione di familiarità, collegando culture e stili musicali differenti.

Il laboratorio combina sessioni in sala prove e performance urbane, in cui i “Melting potters” animeranno i luoghi simbolo della città di Aosta con inaspettate incursioni artistiche.


Marco Torrice è un artista performativo, docente e coreografo con base a Bruxelles.

Diplomatosi a P.A.R.T.S. (Performing Arts Research and Training Studios, diretta da Anne Teresa De Keersmaeker) nel 2010, ha lavorato con coreografi quali Thomas Hauert e Jerome Bell e con le compagnie Hodworks, Mossoux- Bontè, e Rosas.

È autore degli spettacoli “Me, Myself and I”, in collaborazione con la ricercatrice e neuroscienziata Marta Virag, “Kitty 2012”, selezionato da Aerowaves nel 2013, “The way my father imagined it all” creato con i coreografi Adrien Hod e Csaba Molnar; con il progetto Jardin d’Europe, “Centipedes”, commissionato da SEAD (Salzburg Experimental Academy of Dance) per Bodhi Project dance company, e “Decameron”, con la regia di Csaba Molnar.

Oltre al lavoro come danzatore e coreografo Marco insegna in numerosi centri di formazione per la danza quali la Budapest Contemporary Dance Academy, SEAD (Salzburg Experimental Academy of Dance), Tanzfabrik (Berlin), Isadora Duncan Center (Praga), DA.RE. (Dance Research, Roma).


QUANDO

Settimana 1 (14-19 ottobre):

5 incontri di 2 ore in orario pomeridiano (in via di definizione)

Settimana 2 (20-27 ottobre):

6 incontri di 2 ore in orario pomeridiano (in via di definizione)

Restituzione finale al pubblico: domenica 27 ottobre dalle 16:00

 

DOVE

Cittadella dei Giovani

via Garibaldi 7 Aosta

CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione ai laboratori è completamente gratuita.

Come partecipante al laboratorio inoltre potrai assistere agli spettacoli serali del festival con un biglietto ridottissimo a 3€.

Per partecipare al laboratorio non è obbligatorio frequentare tutti gli incontri, ma devi partecipare ad almeno 3 sessioni.

Non è richiesta esperienza di base nella danza, solo la voglia di mettersi in gioco e danzare!

Per partecipare scrivi una mail a infotdansefest@gmail.com entro il 4 ottobre

con l’oggetto “ISCRIZIONE LABORATORIO CIVILE “MELTING POT” e nella mail scrivi:

nome e cognome/età/telefono/e-mail/una piccola descrizione della tua esperienza/interesse nella danza e i motivi per cui vuoi partecipare al laboratorio, e verrai ricontattato per tutti i dettagli relativi a giorni e orari.

Ti consigliamo di prenotare con anticipo, i posti sono limitati!

Print